Sebbene ispirino come prima cosa divertimento e adrenalina, i casinò sono controllati come i caveau di una banca. Sono luoghi dove gira unenorme quantità di denaro, frequentati spesso e volentieri da personaggi di spicco e impostati su di un relativamente rigido codice di comportamento. Il divertimento sta anche qui: nel calarsi in un mondo a parte fatto di papillon e di abiti femminili scintillanti e raffinati. Ogni casinò ha le sue regole, che più o meno sono sempre le stesse. I casinò online meritano invece un discorso a parte, data la ovvia differenza con le sale da gioco tradizionali. I visitatori dei casinò reali sono invitati a seguire una serie di istruzioni più o meno rigide, dal dress code ai dettami sul comportamento. Il test sulletà è il primo step da superare: chi ha meno di 18 anni non può entrare, farà fede la carta didentità, che deve essere mostrata su richiesta allingresso. Nei casinò vige anche un determinato dress code, che vorrebbe uomini e donne abbigliati secondo parametri di eleganza e distinzione. Bisogna ammettere tuttavia che questa regola viene di sovente aggirata; di fronte ai turisti in camicia fiorita si tende spesso a chiudere un occhio. Questo non accade, invece, per comportamenti scorretti di altro genere, come il fumo laddove non è consentito o qualunque atteggiamento che possa alterare le normali attività del salone o disturbare chi vi presta servizio. Per quanto riguarda lingresso, a volte è gratuito e a volte non lo è. A Montecarlo, per esempio, uno dei tre casinò esistenti è a pagamento (il casinò Municipale) mentre i restanti sono a ingresso libero. Tra le cose da non fare al casinò, segnalo anche alcuni accorgimenti da prendere per non cadere nella trappola del gioco patologico: non superare la propria soglia di budget giornaliero, non dimenticarsi che il gioco dazzardo non può essere un lavoro ma solo un divertimento da prendere con le dovute precauzioni e, infine, non giocare puntando solo sulla fortuna. Occorre conoscere le regole e le insidie del poker, del blackjack e della roulette per tentare la fortuna con un minimo di senno. Mai fidarsi ciecamente della dea bendata o del proprio sesto senso; inoltre non credo che insieme a voi faranno entrare anche la vostra palla di cristallo.